Carta del Docente - Liceo Classico G.C. Tacito di Terni

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Carta del Docente

Area Docenti



OGGETTO: Carta del Docente, accesso per gli insegnanti sulla piattaforma
Si ricorda a tutti i docenti come già comunicato con nota Circ_246 del 17/11/2016, che il sistema di erogazione dei 500 euro per il corrente anno scolastico avverrà attraverso l’applicazione web “Carta del Docente” che sarà disponibile all’indirizzo https://cartadeldocente.istruzione.it a partire dal 30 novembre 2016.
Si riassume e si riportano di seguito le indicazioni contenute nella Nota MIUR AOODPPR.REGISTRO UFFICIALE 0003563.29-11-2016 (Che si allega alla presente) e nell’avviso miur del 01/12/2016.
La legge 107 del 13 luglio 2015, art.1 comma 121, ha previsto l’istituzione della Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, dell’importo nominale di euro 500 annui, spendibili per l’acquisto di beni o servizi appartenenti a diverse categorie, quali libri e testi, hardware e software, corsi di laurea, rappresentazioni teatrali e cinematografiche, ingresso a musei, corsi per l’attività di aggiornamento e qualificazione delle competenze professionali. Il DPCM del 28 novembre 2016 - in corso di registrazione - stabilisce le modalità attuative e l’utilizzo della carta. Al riguardo si rende noto che il Ministero, ha provveduto a mettere in campo tutte le azioni utili a realizzare un’applicazione web per la carta predetta.
Quindi dal 30 novembre p.v., per l’anno scolastico 2016-2017, i docenti avranno a disposizione l’applicazione web “Carta del Docente”, disponibile all’indirizzo web https://cartadeldocente.istruzione.it, mediante la quale sarà possibile effettuare acquisti presso i soli esercenti ed enti accreditati.
L’applicazione funziona nel seguente modo: il docente, una volta ottenute le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e registratosi sull’applicazione web usando le stesse credenziali, è abilitato ad operare attraverso l’applicazione cartadeldocente.istruzione.it. Per acquistare un determinato bene/servizio, il docente deve generare un buono di spesa riferibile alla categoria del bene/servizio che intende acquistare ed avente importo pari al prezzo del bene/servizio stesso. Il buono creato sarà accompagnato da un codice identificativo (QR code, codice a barre e codice alfanumerico) che il docente potrà salvare su un dispositivo o stampare per utilizzarlo online o presentarlo all’esercente. Il docente per effettuare l’acquisto presso l’esercente o ente di formazione scelto, fisico o online, aderente all’iniziativa “carta del docente”, dovrà comunicare all’esercente stesso il codice identificativo, mediante il quale l’esercente validerà il buono del docente. La validazione del buono comporta, da un lato il decremento immediato nel portafoglio del docente del medesimo importo del buono e dall’altro la consegna del bene o l’erogazione del servizio richiesto. I buoni validati sono poi liquidati agli esercenti o agli enti di formazione dalla società CONSAP spa.
Si segnala che tra i servizi acquistabili con la carta docente figurano, ai sensi dell’art. 1 comma 121 della legge 107/2015, attività di formazione e aggiornamento che possono essere erogati da una pluralità di soggetti a diverso titolo - università, consorzi universitari e interuniversitari, istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica, enti pubblici di ricerca, nonché enti accreditati e qualificati ai sensi della Direttiva n.170/2016 – che possono registrarsi sull’applicazione web per l’ambito “Formazione e aggiornamento”.
Anche le istituzioni scolastiche interessate potranno offrire iniziative di formazione coerenti con leattività individuate nell'ambito del piano triennale dell'offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, e ai sensi della Direttiva di accreditamento degli enti di formazione n.170/2016, erogare corsi di formazione a condizione che dette iniziative di formazione non siano state sovvenzionate con fondi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca o con fondi PON.
I docenti potranno utilizzare i 500 euro generando sull'apposita piattaforma buoni di spesa per:
 l'acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale;
 l'acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all'aggiornamento professionale;
 l'acquisto di hardware e software;
 l'iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell'Istruzione;
 l'iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale;
 l'acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
 l'acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
 iniziative coerenti con le attività individuate nell'ambito del piano triennale dell'offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

Per accedere alla piattaforma serve ottenere l'identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid). L'acquisizione delle credenziali SPID si può fare in qualunque momento, non c'è scadenza. Si tratta di un codice unico che consentirà di accedere, con un'unica username e un'unica password, ad un numero considerevole e sempre crescente di servizi pubblici (http://www.spid.gov.it/servizi).
Sulla piattaforma è disponibile il numero di un call center dedicato all'utilizzo della Carta per supportare gli insegnanti per problemi di ordine tecnico (Assistenza tecnica 800.863.119 dal lunedì al sabato, dalle 08.00 alle 20.00). 
I buoni di spesa generati dai docenti daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti o gli enti di formazione registrati con la semplice esibizione su smartphone o tablet. La stampa sarà ovviamente possibile, ma non necessaria. I 500 euro della Carta del Docente potranno essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell'anno scolastico. Il nuovo sistema che parte quest'anno consentirà agli insegnanti di avere uno strumento elettronico per effettuare e tenere sotto controllo i pagamenti. Le somme relative all'anno scolastico 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.
Si allega alla presente Nota MIUR e link utili per i docenti.

La piattaforma: 











 
 
V.le Antonio Fratti 12,05100 TERNI - Tel.0744.401273, Fax 0744.407699 - Codice Fiscale: 91066510552
E-mail: tris011005@istruzione.it - PEC tris011005@pec.istruzione.it - CM TRPC01101C
Torna ai contenuti | Torna al menu