Saluto Dirigente Scolastico - Liceo Classico G.C. Tacito di Terni

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Saluto Dirigente Scolastico

Gli auguri del nuovo Dirigente
Nell'assumere il mio nuovo incarico desidero rivolgere il mio cordiale saluto agli alunni, alle loro famiglie, ai docenti, al Direttore dei Servizi Generali Amministrativi, al personale ATA e all'intera comunità scolastica di cui sono parte integrante anche tutti i membri del Consiglio d'Istituto, le Organizzazioni sindacali, gli interlocutori delle differenti realtà istituzionali, culturali e sociali del territorio che collaborano con l'Istituto di Istruzione Superiore Liceo classico ed Artistico per contribuire al suo funzionamento e al successo educativo. 
Non posso nascondere l'emozione che mi ha provocato e mi provoca questo compito, indubbiamente molto impegnativo. Mi riferisco in particolare al dovere, che sento su di me, di salvaguardare la storia antica e recente di questa Istituzione scolastica. Mi accingo ad affrontare questo impegno consapevole della responsabilità per il mantenimento e, spero, per un ulteriore miglioramento degli standard di qualità finora conseguiti da questa prestigiosa Istituzione scolastica, grazie al contributo dei precedenti dirigenti scolastici ed, in particolare, della Prof.ssa M.Rita Chiassai che ha guidato con successo la scuola negli ultimi anni e che mi ha calorosamente accolta all'arrivo. 
Il ruolo di dirigente scolastico esige passione per il mondo della scuola, assertività e ascolto, anche nelle difficoltà; presa in cura delle problematiche degli adolescenti, attenzione ai loro bisogni e guida per la formazione integrale della loro personalità e la costruzione del progetto di vita. Per la costruzione di una scuola dinamica, democratica e partecipata é necessaria la collaborazione attiva di tutti gli operatori, l'idea di una scuola quale come “comunità che apprende” richiede un approccio sereno basato sull'accoglienza e sulla comunicazione efficace. 
Dirigere l'I.I.S.C.A di Terni è per me un onore ed un privilegio oltre ad essere una nuova opportunità professionale ed è mia intenzione operare nella prospettiva di garantire impegno e di lavorare in stretta sinergia con docenti e studenti ed auspico la creazione di un clima di lavoro sereno, costruttivo e condiviso nella consapevolezza della centralità dell'alunno, non trascurando l'aspetto deontologico della professione docente nel rispondere alle aspettative degli studenti e delle famiglie, al fine di garantire una scuola efficiente e di alto livello. 
Il mio auspicio è che questo Istituto, così ricco di tradizione e di storia per aver formato tante generazioni del territorio, continui ad impegnarsi, valorizzando tutte le esperienze pregresse, favorendo l'innovazione e la qualità. Nel privilegiare la relazionalità umana e professionale, “modus operandi” della scrivente, cercherò di investire su questa scuola tutte le mie energie umane e professionali, per articolare un'offerta formativa adeguata ai bisogni di istruzione e formazione della società della conoscenza.
Auguro per questo ai docenti, che la nostra scuola sia davvero luogo di crescita umana e civile e di passione per la cultura, per la verità e per il bello. Sono molte le sfide che ci attendono e ai docenti chiedo di lavorare affinché si possa continuare ad assolvere sempre meglio al compito educativo di istruzione e formazione che ci è affidato. L'Istituzione, tramite l'opera attenta e vigile dei docenti spesso non adeguatamente valorizzata nel contesto attuale, saprà garantire preparazione rigorosa e successo formativo in modo che i ragazzi di oggi possano diventare cittadini liberi nel pensiero e nella capacità di esprimersi, in grado di competere con le sfide della globalizzazione, perché forti della conoscenza della nostra storia, del nostro pensiero filosofico, artistico, letterario e scientifico. Accanto al rigore della preparazione costante alla quale i ragazzi devono essere sollecitati, al rispetto per le regole della scuola, delle sue componenti, al rispetto degli orari scolastici, della frequenza assidua e attiva alle attività programmate, auspico l'adesione dell'Istituto a progetti di qualità, funzionali alla preparazione dei nostri studenti, aperti all'Europa, ai nuovi linguaggi interdisciplinari ed interculturali; la promozione di progetti di ampio respiro che consentano il processo di metacognizione; percorsi di orientamento in ingresso ed uscita, gare, concorsi, e quant'altro possa stimolare gli alunni ad apprendere con rigore ed entusiasmo. 
Non mancherà il mio sostegno ai docenti affinché continuino con passione, competenza e professionalità a svolgere un ruolo, così importante e delicato, nella formazione delle nuove generazioni, con l'impegno che li contraddistingue. 
A tutti gli studenti, e soprattutto a coloro che frequenteranno le classi prime, rivolgo il mio più caro saluto con l'invito a diventare protagonisti delle meravigliose avventure del sapere, raccomandando di impegnarsi, di frequentare in modo assiduo, di partecipare attivamente alla vita scolastica, di tenere un comportamento corretto e collaborativo, di reggere alla complessità della modernità, di mostrare impegno e volontà di migliorare per acquisire quella cultura che permette di diventare cittadini attivi e consapevoli. E' ciò che farà di voi dei cittadini pronti ad abitare il mondo e professionisti seri e preparati per migliorarlo. La scuola è anche luogo di creatività, di libertà di espressione, di valorizzazione delle diversità, ognuno di voi deve sentirsi in essa cittadino attivo. Il confronto e il dialogo informi il vostro rapporto con i docenti, sapendo che essi, nel processo dicotomico di formazione-istruzione, “offrono” aiuto, suggerimenti e ispirazione. 
Alle famiglie rivolgo l'invito di collaborare fattivamente con gli operatori scolastici per contribuire, attraverso un reale Patto educativo di corresponsabilità, al successo formativo e alla crescita dei propri figli come “persona” ed auguro di essere custodi e guide instancabili della loro crescita e del loro futuro. 
Al Direttore S.G.A, al personale tecnico e amministrativo, ai collaboratori scolastici auguro di trovare una adeguata soddisfazione personale, dedicando alla scuola l'impegno e le energie necessarie che, in alcune occasioni, oltrepassano i normali impegni di servizio. Saluto le organizzazioni sindacali e gli interlocutori delle differenti realtà istituzionali, culturali e sociali del territorio, sperando che possano supportare l'Istituto nell'espletamento delle finalità istituzionali di educazione, formazione e istruzione.
Sono certa che soltanto con l'impegno partecipe di tutta la comunità, cui mi rivolgo, potrò riuscire a dirigere e a rappresentare questo prestigioso Istituto nel modo che merita.
A tutti i più sinceri auguri di buon lavoro e di un sereno anno scolastico
 
 
V.le Antonio Fratti 12,05100 TERNI - Tel.0744.401273, Fax 0744.407699 - Codice Fiscale: 91066510552
E-mail: tris011005@istruzione.it - PEC tris011005@pec.istruzione.it - CM TRPC01101C
Torna ai contenuti | Torna al menu